Perché mobili artigianali?

Perché un mobile artigianale è unico e irripetibile, come la persona che l'ha costruito e il legno di cui è fatto. E il suo valore aumenta nel tempo. I mobili artigianali sono costruiti uno a uno, con metodi e strumenti tradizionali, usando esclusivamente legno.

Come si distingue un mobile d'arte da un mobile in stile ma industriale? Ecco alcuni esempi.

 

Lastronatura e impialacciatura

 

La lastronatura e l'impialacciatura sono due modi per impreziosire un mobile rivestendolo con un legno pregiato o dalle venature molto decorative come la radica. La lastronatura è una tecnica antica, nota fin dal Rinascimento: si usano strati da 4-6 millimetri, che fino all'Ottocento erano segati a mano e poi applicati a legni meno nobili con chiodini di legno. Con l'industrializzazione gli strati tagliati a macchina si sono fatti via via più sottili e regolari, fino a 1 mm di spessore. La tecnica che li utilizza è chiamata impiallacciatura: i fogli vengono incollati a caldo e fissati con dei chiodini di ferro ribattuti che vengono poi estratti. 

Nei mobili industriali si usano comunemente impiallacciature molto sottili, a volte decimi di millimetro, che rivestono spesso “surrogati” di legno, come i pannelli truciolari o in MDF.

Nella foto: la nostra credenza barocca in ciliegio con lastronatura in radica di castagno da 5 millimetri.

Intaglio

 

L'intaglio è una lavorazione eminentemente artigianale. Ma l'industrializzazione consente “scorciatoie” a basso o bassissimo costo. Ad esempio nella lavorazione industriale si usano i pantografi, che consentono di “copiare” intagli e decorazioni, e sgrossare elementi scultorei. Nel caso della sgrossatura il lavoro di finitura è sempre manuale, ma è chiaro che un pantografo multiplo con buona definizione riduce a ben poca cosa la manualità artigianale. Per non parlare dei fregi fatti con la pasta di legno che si realizzano banalmente con degli stampi. In ogni caso non è difficile verificare se un intaglio è fatto a mano: l'irregolarità e la non uniformità negli elementi che si ripetono è un valido indizio.

Nella foto: il nostro fregio classico intagliato a mano.

Incastri

 

Gli incastri a coda di rondine sono una caratteristica costruttiva dei mobili antichi che continua ad essere realizzata manualmente nei mobili artigianali.

Esistono tuttavia macchine fresatrici in grado di fare molto velocemente anche questo tipo di incastri. Ma è facile individuare gli incastri fatti a mano da quelli fatti a macchina: i primi non sono mai del tutto uguali e regolari, e non mostrano i segni di bruciatura del legno che spesso lascia la fresatrice.

Nella foto: un dettaglio della nostra cassapanca gotica.