Chi siamo

Francesco Bonfante

e la Casa del Mobile d'Arte

Francesco Bonfante è uno degli ultimi grandi maestri artigiani del mobile veronese: settant’anni di esperienza, iniziata alla fine degli anni Trenta con l’apprendistato nella storica bottega-scuola di Giuseppe Merlin e con l’apertura, dopo la guerra, della propria bottega artigianale.

 

A partire dagli anni Cinquanta, l’abilità nel disegno, nella progettazione e nella costruzione, la passione per la storia del mobile d’arte, l’ingegnosità delle soluzioni tecniche e la cura maniacale dei dettagli ne fanno uno dei più apprezzati artigiani della zona di Cerea, uno dei pochi capaci di disegnare e realizzare mobili impegnativi come quelli rinascimentali, ricchi di intagli e decorazioni scolpite.

 

All’inizio degli anni Sessanta, in seguito al successo personale e al boom del settore, apre il suo primo negozio di mobili a Cerea, con annesso laboratorio. Lo affianca nell’attività commerciale, il fratello Vittorio. Ma Francesco rimane l’anima creativa dei fratelli Bonfante: il disegnatore, progettista, esperto di stili.

 

Tra le commissioni più prestigiose, quella per il rifacimento dei mobili della basilica di Sant’Antonio a Padova; e l’arredamento, su misura e nei vari stili d’epoca, di importanti ville e abitazioni signorili in Italia, Germania, Austria.

 

Negli anni Ottanta Francesco Bonfante apre la Casa del mobile d'arte, la sua nuova, personale sede espositiva che eredita il nome da una cooperativa di mobilieri attiva nel decennio precedente.

 

Oggi è la figlia Teresa, architetto e consulente d'arredamento, a gestire il negozio e mantenere viva l'esperienza e la qualità del lavoro di Francesco Bonfante.

© 2013 by Luigi Bonfante. Proudly made by Wix.com

  • Twitter Square
  • facebook-square